L''altra Europa con Tsipras a Barcellona'

I candidati del sud Europa alle elezioni europee insieme per ribadire la loro opposizione all''austerità e ai nazionalismi xenofobi.'

globalist syndication

globalist syndication

Redazione 11 maggio 2014
Una giornata speciale quella del 9 maggio a Barcellona.

La presenza sul palco del Centre Civic Casinet d’Hostafrancs di sei candidati alle elezioni europee provenienti da Italia, Francia e Spagna, ha reso tangibile la trasversalità e l’identità dell’altra Europa. Su iniziativa de [b]L’altra Europa con Tsipras[/b] in versione catalana “[b]Les esquerres del Sud d’Europa contra la troika[/b]” hanno avuto modo di comporre quel mosaico che si è costruito intorno alla candidatura alla presidenza della commissione europea di Alexis Tsipras.

L’alternativa di sinistra alle politiche di austerità e ai nazionalismi xenofobi era rappresentata da Ernest Urtasun (Iniciativa per Catalunya verds), Nuria Lozano (Esquerra unida i alternativa), Philippe Ogonowsi (Front de Gauche), Camilla Seibezzi e Giuliana Sgrena (L’altra Europa con Tsipras) e Stavros Karagkounis (Syriza) ed è stata apprezzata da una sala gremita di italiani e catalani.

Per dirlo alla catalana «Els nostres drets: la nostra dignitat» la sinistra del sud Europa è in marcia per la conquista dei propri diritti. E lancia una sfida inedita alle forze socialdemocratiche e della destra a partire dal parlamento europeo. Il primo diritto da conquistare è quello a decidere del nostro futuro, un futuro di dignità per tutti i cittadini.